Image Image Image Image Image Image Image Image Image Image
Scroll to top

Top

DPCM 3 DICEMBRE: PROSEGUE L'ATTIVITA’ DIDATTICA DELLA MTB FORMELLO BIKE SCHOOL

DPCM 3 DICEMBRE: PROSEGUE L’ATTIVITA’ DIDATTICA DELLA MTB FORMELLO BIKE SCHOOL

Le disposizioni relative allo sport contenute nel Decreto del Presidente del Consiglio del 3 dicembre 2020 in vigore fino al 15 gennaio 2021 permettono il proseguimento dell’attività sportiva dilettantistica e di base per le discipline del ciclismo non essendo annoverato tra gli sport di contatto. Vige l’osservanza di protocolli elaborati dalla Federazione Ciclistica Italiana in accordo con l’Ufficio Sport del Governo.

La struttura della nostra scuola è stata recentemente adeguata alle linee guida federali, prevedendo misure quali: la zonizzazione delle aree, la cartellonistica esposta, la disposizione delle entrate e delle uscite, l’autocertificazione dello stato di salute di staff, allievi e accompagnatori con rilevazione della temperatura corporea, l’utilizzo di dispositivi di protezione e prodotti igienizzanti.

Gli allenamenti continueranno a svolgersi regolarmente nei giorni e negli orari previsti dal corso per ragazzi con qualunque condizione meteo. In caso di pioggia l’attività si svolgerà all’aperto, quindi consigliamo sempre di dotare i ragazzi di abbigliamento idoneo tra cui un kway ed una maglia di ricambio per la fine dell’allenamento.

Ricordiamo che nel periodo natalizio l’attività proseguirà ad eccezione dei giorni festivi, pertanto non si svolgeranno lezioni nei giorni sabato 26 dicembre e mercoledì 6 gennaio.

Ricordiamo inoltre che il DPCM del 3 dicembre individua tre aree (gialla, arancione, rossa), corrispondenti ad altrettanti scenari di rischio, per le quali sono previste specifiche restrizioni dal 4 dicembre 2020 al 15 gennaio 2021.

Zona gialla

La zona gialla raggruppa le Regioni a rischio medio. Rispetto al DPCM del 24 ottobre è possibile fare sport con una sola eccezione: il divieto dell’utilizzo degli spogliatoi dei centri sportivi e il rispetto degli orari di “coprifuoco” anche per l’attività sportiva. Quindi, è possibile svolgere l’attività sportiva e motoria all’aperto e nei centri sportivi all’aperto. Quanto agli eventi e alle competizioni, sono consentiti quelli riconosciuti di interesse nazionale dal Coni e dal Cip, riguardanti gli sport individuali e di squadra organizzati dalle rispettive federazioni sportive nazionali, discipline sportive associate ed enti di promozione sportiva.

Zona arancione

Nelle zone arancioni, quelle ad elevata gravità, vanno applicate le stesse disposizioni studiate per le zone gialle. Con una sola eccezione: l’attività sportiva non si potrà svolgere al di fuori del proprio Comune di residenza.

Zona rossa

La zona rossa è quella con Regioni caratterizzate da massima gravità. Qui è vietato spostarsi in entrata e in uscita dai territori, nonché all’interno dei medesimi territori, salvo che per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità o per motivi di salute. L’attività motoria è consentita solo in prossimità della propria abitazione, nel rispetto della distanza di almeno un metro da altre persone e con l’obbligo di utilizzo dei dispositivi di protezioni individuali. Inoltre, l’attività sportiva è possibile solo all’aperto e in forma individuale e non più all’aperto presso centri o circoli sportivi.

In caso di futuri DPCM che avranno impatto sulla nostra attività sportiva, l’Associazione ne darà comunicazione su tutti i suoi canali mediatici.

FONTI